Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:VOLTERRA15°30°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
venerdì 27 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Cos'è la sindrome da long Covid e chi rischia di più?

Attualità lunedì 03 novembre 2014 ore 16:40

VolterraGusto dà i numeri: oltre 5mila presenze

Boom di visitatori: tutto esaurito nelle strutture ricettive ed un incremento delle vendite del 20 per cento fra i 45 espositori presenti



VOLTERRA — Archiviati i due fine settimana della rassegna enogastronomia sul colle etrusco, è tempo di bilanci per Volterragusto, la manifestazione che il 25 e 26 ottobre e dal 31 ottobre al 2 novembre ha celebrato per le vie della città il meglio della propria tradizione culinaria. La XVII Mostra del Tartufo Bianco e un'ampia selezione di eccellenze agroalimentari del territorio volterrano hanno festeggiato i primi dieci anni della rassegna con un'edizione da record.
I 45 espositori presenti, posizionati tra Loggiati e la nuova location del Chiostro della Pinacoteca Civica, hanno accolto gli oltre 5mila visitatori. Si registra anche un incremento delle vendite rispetto alla passata edizione (con un +20%) e il tutto esaurito durante i giorni dell'evento nelle strutture ricettive e nei ristoranti del territorio.

Premiati dai visitatori la capacità di fare sistema e un calendario di appuntamenti che incuriosisce e crea una grande attenzione mediatica: 11.270 visite sulla pagine FB di Volterragusto in soli 12 giorni, la partecipazione alla trasmissione mattutina di Rai1 e la segnalazione su numerose radio nazionali. Spettacoli, cultura ed iniziative per tutta la famiglia che si aggiungono all'enogastronomia, con benefiche ripercussioni sull'intero comprensorio, soprattutto in un periodo dell'anno decisamente meno battuto a livello di presenze turistiche.

Volterragusto è stata possibile grazie a: Associazione Tartufai dell’alta Valdicecina, Comune di Volterra, Regione Toscana, Provincia di Pisa (contributo della LR 50/95), Camera di Commercio di Pisa, Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra. Inoltre: Fisar-delegazione storica di Volterra, Comitato Club Unesco Volterra, Associazione Pecorino delle Balze Volterrane, Ufficio Turistico Comunale, Comitato delle Contrade Città di Volterra e le Contrade che hanno animato il “Palio dei Caci volterrani”, Associazione Filiera Corta del Volterrano, Locatelli s.r.l, Pro-Volterra, Accademia dei Riuniti - Teatro Persio Flacco, catering Don Beta, NB di Borghesi Marinella, Gruppo Fotografico GIAN,  Liceo Artistico di Volterra, Gruppo Storico Sbandieratori Città di Volterra, i produttori del volterrano e le persone che hanno lavorato con passione per raggiungere un obiettivo, per nulla scontato e importante per tutta l’economia volterrana.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel bollettino di oggi, giovedì 26 Maggio, leggero aumento di nuovi contagiati. Più casi anche in Provincia di Pisa e oltre 11mila tamponi effettuati
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità