Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:17 METEO:VOLTERRA6°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
lunedì 06 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Covid, la lezione di Burioni: «Il vaccino ha salvato 500 mila vite in Europa. Vogliatevi bene e vaccinatevi»

Attualità lunedì 01 agosto 2016 ore 13:00

I dottori del super-test per atleti

Adriano Di Paco e Paolo Cigni

Il Comune ha stipulato un protocollo per finanziare l'attività di due specialisti che hanno elaborato un esame innovativo usato anche dalla nazionale



POMARANCE — Ormai da alcuni mesi il dottor Paolo Cigni che ha il suo studio fisioterapico a Pomarance, insieme al pneumologo Adriano Di Paco e ad una equipe di professionisti, ha sperimentato alcuni test cardiorespiratori per lo studio delle caratteristiche fisiche di un atleta.

Test particolari e innovativi in ambito sportivo che hanno avuto un notevole riscontro a livello nazionale, tanto che importanti squadre di calcio professionistiche come la Juventus, il Genoa, la Sampdoria e la nazionale italiana, si sono avvalse di questi particolari test per i loro giocatori.

Date l'importanza e l'utilità di questa eccellenza del territorio, l'Amministrazione comunale di Pomarance ha pensato di valorizzarla stipulando con lo studio fisioterapico un protocollo d'intesa della durata di un anno con lo scopo di incentivare l'attività sportiva agonistica e non agonistica attraverso l'incremento delle prestazioni fisiche individuali e il miglioramento del benessere degli atleti, tramite i test effettuati dall'equipe.

“Vogliamo valorizzare e mettere a disposizione anche dei nostri sportivi e delle società locali – spiega l'assessore allo sport del Comune di Pomarance Leonardo Fedeli – una eccellenza del territorio che è apprezzata dalle più importanti squadre italiane”.

“Per questo abbiamo messo a disposizione per i test la palestra di pesistica di Larderello e acquistato i macchinari necessari – aggiunge Fedeli – Crediamo che questo possa essere importante non solo per tutte le società sportive della zona che potranno usufruirne con costi contenuti, ma che possa anche portare allo sviluppo di attività produttive professionali con possibili ricadute importanti anche a livello locale”.

“Il test riesce a dare una valutazione integrata dell'apparato cardio-respiratorio e metabolico dell'atleta, individuandone le caratteristiche del motore e la sua resa – spiega Paolo Cigni – Inoltre, vengono effettuate delle misurazioni dinamometriche, cioè della forza degli arti inferiori e poi attraverso dei calcoli viene stabilito se ci sono dei decifit e come è possibile lavorare per migliorare le prestazioni fisiche attraverso un lavoro mirato, tutto per prevenire infortuni e migliorare la prestazione atletica”. 

Una pratica che il dottor Cigni e il dottor Adriano di Paco, entrambi nell'equipe del centro di riabilitazione Auxilium Vitae di Volterra, hanno ideato e messo a punto nel tempo insieme allo staff al quale si aggiungono Eduardo Pizzarelli preparatore atletico ed il tecnico Perlongo Francesco.

“Si tratta di test utili per impostare specifiche strategie di allenamento per ognuno degli atleti - conclude Cigni - che possono essere utilizzati in tutti gli sport: non solo il calcio, ma anche ad esempio il tennis, lo sci e soprattutto il ciclismo”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
​I nuovi contagiati dal coronavirus risiedono in gran parte nella zona del capoluogo ma ci sono casi anche in Valdera e nel comprensorio del Cuoio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità