Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:05 METEO:VOLTERRA17°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 27 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il centro di Catania scomparso sotto la forza dell'acqua

Attualità martedì 21 febbraio 2017 ore 11:00

Marina Nemat incontra gli studenti del Carducci

Marina Nemat

Sabato 25 febbraio, la scrittrice iraniana terrà una lectio magistralis al teatro Persio Flacco di Volterra



VOLTERRA — Sabato 25 febbraio, al Teatro Persio Flacco, gli studenti dell’Istituto “Carducci” di Volterra incontreranno la scrittrice iraniana Marina Nemat, autrice del romanzo autobiografico, Prigioniera di Teheran, in cui racconta la sua esperienza nella famigerata prigione di Evin a Teheran.

Durante la lectio magistralis, la scrittrice parlerà dello stato attuale dei diritti umani in Iran, del suo impegno come vincitrice del Premio “Human Dignity” assegnatole dal Parlamento Europeo e, in quanto cittadina canadese, delle politiche di accoglienza nella sua nuova patria, permettendo agli studenti di confrontarsi con la scrittrice e di approfondire le tematiche affrontate.

L’autrice sarà presentata da Benedetta Centovalli, giurata del Premio, editor e critico letterario che per prima l’ha fatta conoscere e pubblicare in Italia.

L’iniziativa, che si svolgerà dalle 10,30 alle 13, inaugura una serie di incontri, per celebrazioni degli 80 anni del Liceo Classico, con autori di livello internazionale. Tra questi Jesper Svenbro e Fabio Geda.

L’evento è stato reso possibile grazie all' accordo tra il Premio Internazionale Ceppo e l’Istituto “G. Carducci”, con l'obiettivo di promuovere la lettura tra i giovani e nelle scuole della città. Gli scrittori ospiti, infatti, sono vincitori dei premi speciali della 61esima edizione del Premio Internazionale Ceppo Pistoia 2017, indetto e organizzato dall’Accademia Internazionale del Ceppo con il Comune di Pistoia e il Consiglio Regionale della Toscana, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia e della Banca del Chianti

Dopo l’incontro dello scorso anno con la scrittrice Silvana De Mari, quest’anno “si realizza il primo gemellaggio educativo-culturale tra Pistoia e Volterra”, ha affermato il presidente del Premio, Paolo Fabrizio Iacuzzi, con la speranza che “negli anni possa consolidarsi in questa città e nell’intera Regione Toscana”. Il Dirigente Scolastico dell’Istituto “Carducci”, Gabriele Marini, sottolinea che “ poter contare su momenti di confronto, analisi e discussione con scrittori di grande calibro internazionale e di indubbio valore artistico e letterario è una grande opportunità perché carica di senso la lettura incardinandolain una dimensione di forte valenza educativa e formativa”.

Il Dirigente Scolastico Marini ringrazia il Comune di Volterra, l’Accademia dei Riuniti,
Bibliolandia e la Rete documentaria della Provincia di Pisa: solo grazie alla loro collaborazione e al loro sostegno è stato possibile realizzare questa iniziativa di grande valore culturale a Volterra.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Due scosse sono state registrate nella serata di ieri, entrambe con epicentro nel comune di Castelnuovo. Nessun danno a cose e persone
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca

Cronaca