Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:VOLTERRA10°18°  QuiNews.net
Qui News volterra, Cronaca, Sport, Notizie Locali volterra
mercoledì 20 ottobre 2021

VIGNAIOLI E VINI — il Blog di Nadio Stronchi

Nadio Stronchi

Nadio Stronchi, autore di “Vignaioli e vini della Val di Cornia e Isola d’Elba”, è un appassionato cultore di vini e, più in generale, di mondo agricolo. Bibliofilo e instancabile ricercatore è stato promotore di attività enoiche dentro la storia locale Val di Cornia, Toscana

​Paese e vino

di Nadio Stronchi - martedì 06 luglio 2021 ore 08:37

Le cose buone di qualsiasi Paese sono giuste per le persone attente e tolleranti in ogni momento; nel paese non sei mai solo: il contatto con le persone, le case, la piazza, le vie, la chiesa, sono unite al paesaggio circostante; non c’è distacco, tu puoi assentarti per un poco, ma quando tornerai troverai i “fili” per ricominciare a “ricamare la vita”. 

Questi erano i protagonisti: Aldo Aldi e sua moglie Ebe; lui, purtroppo, scomparso, ma lei se volete scambiarci due parole la trovate in Giglio Castello e vi racconterà, con rispetto verso tutti, delle cose strabilianti. Una coppia molto attiva e molto amata. 

Aldo oltre a suonare con la chitarra le canzoni scritte da sua padre, per ricordare agli “stranieri” della storia cosa erano e cosa sono i gigliesi. Era vitivinicoltore di una vitivinicoltura eroica sviluppata tra i massi del Giglio, con viti di Ansonica (Ansonaco in gigliese) allevate ad alberello e dai grappoli piccoli e tozzi, acini ellittici, che quando sono maturi hanno un colore giallo d’orato e ambrato. Erano viti da lui “umanizzate”, come lo è tutto al Giglio.

Ecco un pro-memoria visivo di alcune fasi attive di Aldo ma, come atto concreto ricordiamo il vino “Ansonaco per gli amici” da lui fatto: annata 2000. Colore: giallo carico, ambrato. Profumo: fruttato, vinosità caratteristica della buccia dell’uva, a volte floreale di fiori di arancio. Sapore: sapido, equilibrato, si ripete il fruttato, corposo.

Inoltre se volete conoscere l’enologia gigliese andate da Alvaro Andolfi di Giglio Porto. Per concludere faccio notare che su il vitigno ansonica, originaria del bacino Mediterraneo,

il prof. Francesco Sala biologo accademico in Milano, ha fatto una ricerca attraverso la genetica bio-molecolare sulla Ansonica greca e ha costatato che quella del Giglio e la più vicina a quella ellenica. Chi vuole la documentazione sono ben lieto di inviargliela.

Nadio Stronchi

Articoli dal Blog “Vignaioli e vini” di Nadio Stronchi

Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità